Huawei Nova 9 SE : un design molto bello ad un prezzo molto conveniente

Lo smartphone Nova 9 SE è uno dei cellulari più convenienti di Huawei. Lanciato ad un prezzo di 350€, si scontra con una concorrenza estremamente agguerrita in questo segmento di mercato proponendo dispositivi con caratteristiche tecniche accattivanti spesso a favore di un design meno riuscito.

Recensione Huawei Nova 9 SE

Dopo un Nova 9 piuttosto riuscito, il Nova 9 SE arriva con un design piuttosto notevole e una scheda tecnica che sembra soddisfacente.

Principali caratteristiche tecniche dell’Huawei Nova 9 SE:

  • Schermo LCD da 6,78 pollici, 1080×2388 pixel 60Hz
  • Chipset Qualcomm Snapdragon 680
  • 8 GB di RAM 128 GB di memoria interna non espandibile
  • Sensore fotografico quadruplo 108+8+2+2 megapixel
  • Sensore frontale da 16 megapixel
  • Lettore di impronte digitali nel profilo
  • Batteria da 4000 mAh compatibile con ricarica da 66 watt
  • Sistema operativo: Android 11 Open Source con overlay HarmonyOS senza GMS

Design dell’Huawei Nova 9 SE

Lo smartphone Huawei Nova 9 SE è piuttosto notevole. In effetti, il suo posteriore è particolarmente lucido. Il dispositivo è disponibile in nero, bianco o blu . È così lucido da potersi specchiare, il suo dorso è completamente liscio e molto piacevole al tatto. Bisogna però fare attenzione a non farselo scivolare tra le dita perché può succedere. Per limitare questo e poter comunque apprezzare i colori, Huawei consegna nella confezione una cover protettiva trasparente con un alimentatore, uno strumento di estrazione per lo slot delle schede SIM e un cavo da USB-A a USB-C.

Huawei Nova 9 SE retro

Lo smartphone è di un’eccellente qualità di fabbricazione e di finiture perfette. La sua parte posteriore è leggermente curva sui bordi laterali per richiamare i modelli più esclusivi di fascia alta. Sfortunatamente, il la curvatura c’è solo nella parte posteriore, lo schermo nella parte anteriore è piatto. Sempre sul retro, come non notare il blocco ottico installato nell’angolo in alto a sinistra.

Questo riprende le forme ovoidali dei precedenti cellulari Nova, con due grandi cerchi inscritti in una forma caratteristica di questa gamma, che si trova naturalmente sull’Huawei Nova 9 che risale alla fine dello scorso anno. Il blocco sporge di circa 2 millimetri dal resto del retro.

Dettagli dell’Huawei Nova 9 SE

Se giriamo intorno allo smartphone, notiamo un piccolo incavo sul profilo destro per ospitare i pulsanti di standby e di gestione del volume. Il pulsante di accensione funge anche da lettore di impronte digitali. Questo si è abbastanza reattivo e il riconoscimento è ottimo. Sul bordo superiore è presente il cassetto della SIM card oltre ad un primo microfono. Il dispositivo può supportarne due contemporaneamente, ma non è prevista nessuna scheda di memoria per estendere la capacità di archiviazione dello smartphone.

Sul bordo inferiore, trova spazio un secondo altoparlante, una porta USB-C e un microfono. Il Nova 9 SE ha dimensioni piuttosto impressionanti poiché misura 164,4 mm di altezza, 75,55 mm di larghezza e 7,94 mm di profilo. Per fare un confronto, Huawei Nova 9 offre misure di 160×73,7×7,77 mm. Per quanto riguarda il suo peso, è nella media pesando 191 grammi.

Profili Huawei Nova 9 SE

Connettività dell’Huawei Nova 9 SE

Il Nova 9 SE offre un suono mono fornito solo dal singolo altoparlante installato sul bordo inferiore. L’audio del Nova 9 SE è abbastanza dinamico e piuttosto equilibrato. Non satura troppo e può essere abbastanza adatto, se ovviamente si ignora il carattere stereo, per guardare video o godersi la colonna sonora di un gioco. Nella parte anteriore c’è ovviamente lo schermo che occupa uno spazio molto ampio grazie a particolare ai bordi estremamente sottili. Questa è una buona cosa. Stranamente, il bordo sinistro è leggermente più spesso di quello destro, che è altrettanto spesso del bordo superiore, ma molto meno di quello del bordo inferiore, il più sottile di tutti.

In termini di connettività, Nova 9 SE è compatibile con le reti 4G , come Huawei P50 Pro, P50 Pocket o Nova 9. Offre Wi-Fi 5 802.11ac . È presente un modulo NFC per il pagamento contactless o l’abbinamento con altri dispositivi compatibili.

Ufficialmente, come il Nova 9, il cellulare non è impermeabile e nemmeno a prova di schizzi. Bisogna tener presente però che lo slot della scheda SIM è protetto dall’ingresso di acqua, il che suggerisce che può passare indenne tra alcune gocce, ma non di più. Uno dei suoi concorrenti, il Samsung Galaxy A52s 5G , per esempio gode della totale resistenza all’acqua e alla polvere.
Uno schermo LCD decente, ma appena sufficiente per questo prezzo

Lo schermo del Nova 9 SE si basa su un pannello LCD con diagonale da 6,78 pollici , che lo rende uno degli schermi più grandi sul mercato. È completamente piatto e offre una definizione corretta di 1080×2388 pixel per fornire una buona leggibilità.

Schermo Huawei Nova 9 SE

Per la concorrenza più economica, simboleggiata dallo Xiaomi Redmi Note 11, l’ Oppo A76, l’Oppo Reno7, il realme 9i o l’Honor X8, solo Xiaomi e Reno7 hanno un pannello AMOLED molto più interessante per contrasto e colori. Tuttavia, a parte l’Honor X8, tutti, come il Nova 9 SE, offrono una frequenza di aggiornamento di 90 Hz , quindi con uno scorrimento più fluido.

Qui ci sono alcune opzioni per leggere comodamente e limitare l’affaticamento degli occhi. È possibile modificare la temperatura colore (normale o brillante) e optare per una resa più o meno calda. La frequenza può essere impostata in modalità dinamica in modo che sia il cellulare ad adattare automaticamente quella migliore in base all’applicazione utilizzata.

Può anche essere bloccato a 60 o 90 Hz, se necessario. La luminosità fornita dallo schermo del Nova 9 SE è appena sufficiente per l’uso all’aperto alla luce diretta del sole. C’è un punzone in alto al centro che ospita il sensore fotografico anteriore. Questo è circondato da un alone nero.

Prestazioni Huawei Nova 9 SE

Per funzionare, il Nova 9 SE è dotato di un processore Qualcomm Snapdragon 680 come il Redmi Note 11, Oppo A76, Oppo Reno7, realme 9i e Honor X8. Ha 8 GB di RAM, come il Reno7, mentre gli altri hanno 4 GB di RAM tranne l’Honor X8, che ha 6 GB. Possiamo contare su uno spazio di archiviazione interno di 128 GB che non possiamo espandere con una scheda di memoria.

Come altri smartphone Huawei, Nova 9 SE non può utilizzare i servizi Google e utilizza invece Huawei Mobile Services e la sua interfaccia Harmony OS con un overlay software EMUI 12.0.1. Diverse applicazioni sono offerte dalla configurazione. Altre sono preinstallate automaticamente, nel cellulare e durante la configurazione iniziale. Nel complesso, l’interfaccia è abbastanza simile al normale Android. C’è una barra di notifica che può essere tirata giù dal lato in alto a sinistra della fotocamera frontale mentre i collegamenti alle funzioni principali sono disponibili sul lato destro.

Huawei Nova SE Specifiche

Per installare le applicazioni, bisogna passare attraverso la piattaforma AppGallery. Concentra sempre più applicazioni, in particolare locali, sviluppate da vari team che si occupano della localizzazione dei servizi e cercano di fornire il maggior numero possibile di applicazioni pertinenti. Se un’applicazione non è disponibile nell’AppGallery, puoi utilizzare il motore di ricerca Petal Search.

Questo esegue la scansione dell’intero Web per trovare i file di installazione delle applicazioni richieste. Inoltre non si possono controllare a voce gli oggetti connessi a Google come faremmo con qualsiasi altra marca di smartphone Android. Di conseguenza, la comunicazione passa attraverso gli oggetti connessi di Huawei. Nonostante l’impossibilità di installare le applicazioni Google, il trucco è passare attraverso il browser Internet con, per ciascuno dei collegamenti alla home page dello smartphone in modo da arrivarci quasi come se fosse una classica applicazione.

Suite dell’interfaccia Huawei Nova 9 SE

I parametri sono organizzati in modo abbastanza standard. Si possono trovare le impostazioni per le diverse reti in alto. Un menu Device+ consente di concentrare gli oggetti compatibili (collegati a un account Huawei) situati nelle vicinanze per stabilire un contatto, se necessario.

La funzione Huawei Share permette di inviare file (immagini, video, e altro) a dispositivi di marca come un altro smartphone, tablet, computer, ecc. L’interfaccia del software è personalizzabile con temi, sfondi e design delle icone.

Diverse opzioni riguardano la tutela della privacy, tra cui la gestione di diverse autorizzazioni per le applicazioni, la possibilità di aprire uno spazio privato per posizionare file, informazioni, applicazioni e determinati dati che non si desidera esporre ad altri utenti. Lo spazio è protetto da una password. Si possono inoltre disattivare gli annunci personalizzati e gestire la condivisione dell’analisi dei dati. C’è la possibilità di aprire finestre mobili e dividere lo schermo in due parti per visualizzare due applicazioni contemporaneamente.

Infine, possiamo affidarci all’assistente vocale Celia che ci permette di eseguire diverse operazioni di controllo dello smartphone come effettuare una chiamata, riprodurre musica, inviare un messaggio o chiedere il meteo. È anche possibile porre altre domande più generali, trovando la loro risposta sui risultati ottenuti online.

Nel complesso, come con gli altri smartphone del marchio, in molti casi bisogna accettare una nuova esperienza applicativa, ma anche la frustrazione quando non si può accedere a una delle sue applicazioni o servizi preferiti che usavamo su altri smartphone con la possibilità di utilizzare i servizi di Google.

Fotocamera Nova 9 SE

Per la parte multimediale, il Nova 9 SE non può riprodurre contenuti da servizi di streaming in qualità HD, dovendo accontentarsi della qualità SD. Per le foto, è dotato di un sensore principale da 108 megapixel con apertura a f/1.9 associato a un sensore secondario ultra grandangolare con apertura a f/2.2 e accompagnato da altri due sensori da 2 megapixel, di cui uno preposto allo scatto cura delle foto in modalità macro mentre l’altro è per ottimizzare le foto ritratto.

Schermo Huawei Nova 9 SE

L’interfaccia dell’app Fotocamera è molto classica con opzioni in alto. Sul banner, che presenta le varie funzioni immediatamente accessibili, c’è AI Lens, un equivalente di Google Lens che è in grado di riconoscere gli oggetti che gli possono essere presentati, ma anche di fare traduzioni in tempo reale e presentare prodotti simili a quello inquadrato riferito a commercianti situati nelle vicinanze.

Sotto, c’è la cornice, le diverse modalità di scatto e il pulsante di scatto. Da sinistra a destra, le modalità immediatamente disponibili sono: Apertura, Scatto notturno, Ritratto, Foto, Video e altro. Nel menu Altro troviamo le modalità: Pro, Panoramica, Time-lapse, Filigrana, Super Macro, Dual-View e alta risoluzione.

Con il sensore principale i risultati fotografici sono abbastanza soddisfacenti, soprattutto se le condizioni di luce sono buone. Quando la luce si esaurisce, sugli scatti è presente un rumore abbastanza significativo. Le immagini prodotte con il sensore grandangolare mancano di dinamismo e il sensore macro è appena bilanciato.

Il cellulare è in grado di filmare con una definizione Full HD massima a 30 fotogrammi al secondo che è abbastanza lontano dagli standard odierni. Per l’editing video, Huawei offre l’applicazione Petal Clips che consente di modificare filmati, aggiungere musica di sottofondo, effetti, titoli e persino picture-in-picture per creare un vero video modificato, direttamente dallo smartphone senza dover utilizzare un software PC di editing.

È molto pratico e il suo utilizzo è abbastanza intuitivo. Vengono proposti modelli e tutorial (in inglese) per partire da un esempio e seguire i consigli sulle operazioni da effettuare. Sull’applicazione Fotocamera, in modalità video, è possibile avere un’immagine molto ampia, grandangolare e zoomare (digitalmente) in modo piuttosto fluido.

Durata della batteria non al top, ma ricarica rapida

Il Nova 9 SE ha una batteria da 4000 mAh che supporta la ricarica a 66 watt con un alimentatore fornito con il dispositivo. In questomodo si può avere il cellulare carico al 50% dopo 15 minuti di collegamento, il che è abbastanza veloce e consente, a metà giornata, di dare una spinta al telefono nel caso ce ne fosse bisogno.

Esistono diversi strumenti software per risparmiare batteria come il display adattivo e all’utente viene regolarmente chiesto di chiudere un’app in esecuzione in background e consumare quando non dovrebbe. Nell’utilizzo in modalità piuttosto normale, si può comunque utilizzare il cellulare in genere per un giorno, il che è un po’ stretto rispetto alla concorrenza, che offre batterie di maggiore durata e che superano questa durata di utilizzo.

Conclusioni

Proposto ad un prezzo accessibile per un Huawei, il Nova 9 SE deve necessariamente competere con la concorrenza che è meglio equipaggiata allo stesso prezzo o offrendo un’esperienza più interessante e versatile ad un prezzo inferiore. Apprezziamo il suo design che è notevole e conferisce allo smartphone una certa classe. Dopodiché, il Nova 9 SE manca di spessore e funzionalità davvero differenzianti e, soprattutto, manca dei servizi Google.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.