I 5 migliori smartphone 5G sotto i 400€: Galaxy A53, Vivo V21, Realme 9 Pro plus, Xiaomi Redmi Note 11 pro plus e Poco X4 Pro

Vuoi regalarti uno smartphone che ti permetta l’accesso al 5G, ma il tuo budget è limitato a 400€? Abbiamo selezionato per te Samsung Galaxy A53 5G, Vivo V21 5G, realme 9 Pro+, Xiaomi Redmi Note 11 Pro e Poco X4 Pro che soddisfano questi criteri.

Ma quale fa davvero per te? Ecco alcuni elementi di confronto per aiutarti nella tua scelta.

Dimensioni e Peso

Gli smartphone Samsung Galaxy A53 5G, Vivo V21 5G, realme 9 Pro+, Xiaomi Redmi Note 11 Pro e Poco X4 Pro sono disponibili in diversi colori.

Il più leggero è il Vivo V21 5G, che pesa 176 grammi, seguito dal realme 9 Pro+ con 182 grammi poi il Samsung Galaxy A53 5G con 189 grammi, lo Xiaomi Redmi Note 11 Pro con 202 grammi ed infine il modello più pesante, il Poco X4 Pro con 205 grammi.

Il più sottile è sempre il Vivo V21 5G, che ha uno spessore di soli 7,3 mm contro gli 8 mm del realme 9 Pro+, 8,1 mm per il Samsung Galaxy A53 5G e 8,12 mm per Xiaomi Redmi Note 11 Pro e Poco X4 Pro che offrono anche loro le stesse dimensioni e vedremo più avanti, identica scheda tecnica.

Qual è lo schermo più interessante?

Lo schermo più grande è installato sullo Xiaomi Redmi Note 11 Pro e sul Poco X4 Pro, che offrono una diagonale di 6,67 pollici su un pannello AMOLED di 1080×2400 pixel e godono di una frequenza di aggiornamento di 120 Hz.

Il Samsung Galaxy A53 5G ha uno schermo AMOLED da 6,5 ​​pollici con la stessa definizione e la stessa frequenza di aggiornamento massima. Il Vivo V21 5G è dotato di un display AMOLED da 6,44 pollici a 90 Hz che è anche il caso, su 6,4 pollici, questa volta del realme 9 Pro+.

Tutti i cellulari in questo confronto sono compatibili con 5G e NFC. Il realme 9 Pro+ ha il vantaggio di offrire Wi-Fi 6 contro Wi-Fi 5, che è meno efficiente su altri dispositivi. Xiaomi e Poco hanno un jack audio.

Hanno anche una porta a infrarossi e un lettore di impronte digitali installato sul profilo. Altri cellulari hanno un lettore di impronte digitali sotto lo schermo. Samsung, realme e Xiaomi offrono un suono stereo.

Quale offre la massima potenza e la migliore configurazione fotografica?

Se stai cercando lo smartphone che offre più prestazioni, guarda il realme 9 Pro+ con il suo chipset MediaTek Dimensity 920 seguito dal Samsung Galaxy A53 5G dotato di un processore Samsung Exynos 1280 poi dallo Xiaomi Redmi Note 11 Pro e Poco X4 Pro, che condividono il Soc Qualcomm Snapdragon 695 e infine il Vivo V21 5G con il suo chip MediaTek Dimensity 800U.

Tutti sono disponibili con 6 o 8 GB di RAM (tranne il Vivo V21 5G che offre solo 8 GB) con, per alcuni, la possibilità di aumentare virtualmente la capacità della RAM.

Samsung, Xiaomi e Poco sono dotati di una batteria con una capacità di 5000 mAh contro 4500 mAh per il realme 9 Pro+ e 4000 mAh per il Vivo V21 5G. Di tutti, il Samsung impiega più tempo a caricarsi, supportando solo 25 watt rispetto ai 30 watt per il Vivo, 60 watt per il realme e 67 watt per Xiaomi e Poco.

Infine, per la parte fotografica, il Samsung Galaxy A53 5G è il più versatile con 4 sensori sul retro: 64 + 12 + 5 + 5 megapixel e un sensore da 32 megapixel sulla parte anteriore. Quindi, Xiaomi Redmi Note 11 Pro e Poco X4 Pro hanno la stessa configurazione: 108 + 8 + 2 megapixel sul retro e un obiettivo da 16 megapixel sul davanti.

Il Vivo V21 5G ha una configurazione di 64 + 8 + 2 megapixel contro i 50 + 8 + 2 megapixel del realme 9 Pro+. Il Vivo ha un netto vantaggio per i selfie con il suo sensore da 44 megapixel montato frontalmente.

Lascia un commento