Patrizia De Blanck è nota per le sue apparizioni televisive. Sappiamo che ha origini nobili e si è calata egregiamente nel mondo dello spettacolo. Ma da chi deriva la sua nobiltà? Quali sono le origini della sua famiglia?

Di Patrizia de Blanck sappiamo che si sposò nel 1960 con l’aristocratico britannico Anthony Leigh Milne, matrimonio naufragato dopo pochi mesi perché il baronetto fu colto in flagrante adulterio con il suo migliore amico.

In seguito si fidanzò con Farouk El Chourbagi, assassinato nel 1964. Nel 1971 sposa in seconde nozze Giuseppe Drommi, console di Panama, da cui nel 1981 avrà una figlia, Giada.


Patrizia De Blanck, chi era il padre Guillermo De Blanck y Menocal

Guillermo De Blanck y Menocal: Nascita: 7 settembre 1882 a New York, Morte: 6 novembre 1978 a Miami. Figli: Patrizia e Dario De Blanck. Nipote: Giada De Blanck

Patrizia e Dario De Blanck sono figli di Guillermo De Blanck y Menocal che aveva il titolo di Conte Lloyd Dario, ultima discendente della famiglia veneziana un tempo proprietaria del palazzo Ca’ Dario, e dell’ambasciatore di Cuba Guillermo De Blanck y Menocal, cugino di Mario García Menocal (terzo presidente di Cuba) e Segretario di Stato durante la sua presidenza.

Quando i rivoluzionari comunisti, guidati da Fidel Castro, andarono al potere, nazionalizzarono tutto il patrimonio della sua famiglia, incluse le ville e le piantagioni di canna da zucchero e tabacco. Tutta la sua famiglia è stata esiliata da Cuba.

La De Blanck nel corso di un’intervista raccontò però un’altra verità: “Io e mio fratello siamo nati dalla relazione di nostra madre con Asvero Gravelli. Il loro amore finì male e la mamma impedì a Gravelli di vederci, crescendoci come se fossimo orfani di padre”.