Questa nuova scoperta alimenterà sicuramente l’ipotesi della fuga del coronavirus da un laboratorio. Un team di ricercatori ha scoperto nei laboratori delle università agricole di Wuhan Huazhong diversi genomi di coronavirus sconosciuti.

Un nuovo beta-coronavirus vicino al HKU5 e strettamente legato al MERS-Cov sono stati trovati da una serie di analisi su del cotone sequenziato dall’Università Agraria di Huazhong già nel 2017. Altre sequenze legate invece all’ HKU4 così come un virus giapponese dell’encefalite sono state identificate nel cotone sequenziato dalla stessa Università nel 2018.

Ancora più inquietante è uno dei nuovi beta-coronavirus scoperti in un topo che arriva direttamente dall’Istituto di virologia di Wuhan, sospettato di essere all’origine dell’ipotetica fuga del SARS-Cov-2 . “Utilizzando le sequenze genetiche scoperte, siamo stati in grado di assemblare genomi completi di due nuovi coronavirus”, uno dei quali ” molto simile” al virus Nipah, avvertono i ricercatori in uno studio pre-pubblicato sul sito arXiv .


“La scoperta di molteplici patogeni umani pericolosi nei laboratori di sequenziamento agricolo solleva preoccupazioni circa le violazioni dei protocolli di biosicurezza”, avvertono gli autori, che sono particolarmente preoccupati per i controlli meno rigorosi nei laboratori agricoli. Si spera che le università cinesi abbiano rafforzato i loro protocolli dall’emergere del SARS-CoV-2.